attuale
specie dell’europa centrale
bioluminescenza, organi luminosi
in pericolo?
osservare:
segnalare ...
insediare?
promuovere!
archivio: informazioni, stampa, documentari
links
associazione Glühwürmchen Projekt
contatto

Phosphaenus hemipterus
  • Habitat, diffusione
  • Uova
  • Larve
  • Pupa
  • Femmina
  • Maschio

Fotografie

Habitat:
Prati, zone alluvionali, pendii secchi, scarpate, giardini e parchi; nel fogliame, sotto pietre e radici, nell'humus


Diffusione:
zona mediterraneo, Europa centrale fino all'Atlantico, Scandinavia del sud anche Inghilterra, introdotto anche nel Nordamerica

Svizzera:

largamente diffuso, ma poiché poco appariscente e sotterraneo solo raramente notato

Uova:
Deposizione nel terreno, spesso alle radici dell'erba, nel terreno boschivo,
sviluppo di circa 1 mese


Larve:
per lo più notturne, occasionalmente visibili anche di giorno.
Simili alle larve della Lampyris noctiluca, tuttavia senza la striscia di puntini arancioni o rossici sui due lati del dorso,
un poco più lucido e nero, anche snello e più piccolo.
Al microscopio si vede l'apparato del muso (pinze) rossiccio e di forma perpendicolare, mentre le altre larve di lucciola che si nutrono di lumache hanno delle pinze falcate.
Vedi anche: Larven im Herbst 2007


larva di Lampyris noctiluca      larva di Phosphaenus hemipterus
Immagine 13.8.2009, H. Niederhauser
Guarda anche il confronto con le larve di altre specie


Alimentazione:
lombrichi (secondo Raphael De Cock); vecchie descrizioni, secondo le quali si nutrono di lumache non hanno potuto essere confermate. Si presuppongono anche vermi 10 volte più grandi delle larve stesse.

Pupa:
Incrisalidamento in maggio, dura una settimana abbondante

Femmina:
fino a 10 mm
senza ali, incapace di volare
solo punti luminosi leggeri (come le larve), sembra attirare i maschi in altro modo (odore)
morte un paio di giorni dopo l'accoppiamento ( e dopo la ovideposizione)

Maschio:
da 6 a 8 mm
con ali monche, altrettanto incapace di volare, piccoli occhi, grandi antenne (in funzione olfattiva!).
Attivo soprattutto il pomeriggio
Morte poco dopo l'accoppiamento


Luce:
Spontaneamente luccicano solo le larve, simili alle larve della Lampyris noctiluca con due piccoli organi luminosi.
I maschi luccicano occasionalmente quando vengono disturbati (anche con due puntini). Più probabile è l'osservazione del luccicare delle larve a fine estate e a inizio autunno, già nella prima metà della notte, più sovente però circa tra le 2 e le 4 del mattino.
Dopo alcuni secondi di luccichio seguono lunghe pause irregolari.
Visibile solo in zone scure, presso sentieri e nel fogliame sotto alberi e arbusti (vedi Raphael De Cock).
 



Femmina, Maschio